• Sab. Mag 8th, 2021

Il Tecno Blog – Il portale della tecnologia e dell'innovazione

Blog di news di tecnologia, consigli, curiosità e innovazione tecnologica

Che cos’è RPA o Robotic Process Automation?

DiRedazione

Ott 29, 2020 ,

Ogni giorno dobbiamo eseguire attività ripetitive, che si tratti di gestione dei dati, monitoraggio dei file o verifica delle informazioni. Questo lavoro ripetitivo e regolare è in molti casi particolarmente dispendioso in termini di tempo, poco interessante e soprattutto con un valore aggiunto molto basso.

Molte soluzioni software, in particolare in SAS, semplificano la gestione di queste attività creando viste più complesse dall’aggregazione dei dati e dalla loro visualizzazione dei dati. Tuttavia, molti trattamenti non possono o non possono essere modellati semplicemente perché richiedono la riconciliazione di informazioni gestite da software diversi.

Come risolvere questo problema è l’intero scopo di RPA (Robotic Automation Process) per cui puoi eliminare queste attività ripetitive dal carico di lavoro del tuo team automatizzandole attraverso soluzioni come UIPath, Automation Anywhere o più semplicemente Zapier.

Quindi, sotto l’acronimo di RPA, o Robotic Process Automation, ci sono molte soluzioni software che eseguono queste diverse attività alla frequenza desiderata. Se l’adozione di soluzioni RPA è ormai comune nelle grandi aziende, sempre più PMI e VSE ricorrono ad esse per sollevare i propri dipendenti da queste attività ripetitive a basso valore aggiunto.

In questo articolo tratteremo i seguenti punti specifici per RPA:

    • Cos’è l’automazione dei processi robotici?
    • Come funziona il software RPA?
    • Cosa può automatizzare l’RPA?
    • Come fai a sapere se una soluzione RPA è adatta alle tue sfide di automazione?
    • Quali sono i vantaggi dell’automazione robotica dei processi?
    • RPA come fattore chiave per ridurre i costi di gestione dei dati.
    • RPA come fattore di coinvolgimento dei tuoi dipendenti.
    • Quali sono le soluzioni RPA disponibili oggi sul mercato?

Per comprendere meglio le diverse soluzioni, ne abbiamo studiate diverse da diverse angolazioni, siano esse funzionali, operative o di prezzo. Non esitate a consultare i nostri casi di studio e rivedere queste diverse soluzioni.

Cos’è l’automazione dei processi robotici?

Sebbene il suo nome evochi l’era robotica, RPA è tutt’altro. Storicamente, RPA è un software “robot” che imita queste azioni per mezzo di un elaboratore informatico, script, “mulino”. Molti sviluppatori realizzavano per le loro aziende queste macro per sistematizzare le elaborazioni in serie, spesso di notte perché richiedevano d ‘significative risorse del server, che potrebbero ostacolare l’uso di strumenti interni. Tanti vincoli ora rimossi dal software utilizzando risorse di sistema dedicate in base alle esigenze di elaborazione.

Oltre ad allocare le risorse umane ad attività a maggior valore aggiunto, questi robot eliminano il rischio di errori di elaborazione, riducono i tempi di elaborazione e garantiscono le scadenze.

Queste nuove soluzioni hanno riscosso un grande successo presso le aziende, e molti editori di software si sono specializzati in questo campo, ciascuno con le proprie specificità, sia nella tipologia di dati gestiti che nei settori di attività.

Secondo Forrester, il mercato del software RPA dovrebbe valere 7,7 miliardi di dollari nel 2020, prima di raggiungere i 12 miliardi di dollari entro il 2023. Sulla base dell’intelligenza artificiale, gli strumenti RPA sono progettati per essere dotati di ‘una capacità quasi umana di percezione, apprendimento e assistenza per i dipendenti, così da supportarli nel processo decisionale. Entro il 2030, Gartner prevede che l’80% delle attività di gestione dei progetti verrà eliminato.

I principali editori di soluzioni RPA, come UIpath o Automation Anywhere, sono ora molto ben finanziati da fondi di investimento, al fine di accelerare la loro crescita. Hanno raccolto fondi di diverse centinaia di milioni di euro per arrivare a un miliardo, come UIPath che ha raccolto più di 1,2 miliardi di dollari in soli 5 anni di esistenza, da investitori prestigiosi come Sequoia Capital, Tiger Global Management e Tencent, raggiungendo valutazioni di oltre 10 miliardi di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *