• Gio. Set 23rd, 2021

Il Tecno Blog – L'informazione tecnologica

Blog di news sulla tecnologia, consigli, curiosità, games e informatica

Dal 1 Settembre 2021 la tv si prepara ad un nuovo cambiamento

Set 1, 2020

Una nuova rivoluzione sta per interessare il mondo della televisione e andrà a concludersi entro il Giugno 2022 con le ultime regioni coinvolte.
A cambiare sarà il codice di codifica che dal MPEG-2 passerà all’ MPEG-4 quello che attualmente è utilizzato per i canali HD, con questa ulteriore modifica i canali avranno una qualità video full HD.

Il nuovo standard DVB-T2 sfrutterà un nuovo metodo grazie a un codec HEVC/H.265. Questo significherà cambiare o il televisore in caso di apparecchio molto antico o cambiare il decoder.
Il governo ha fatto in modo di venire in contro alle persone con bonus tv attivo fino a 50 euro.

Per usufruirne bisogna dimostrare di non averlo già utilizzato ed un reddito ISEE fino a 20.000.

Il governo vista la situazione ha studiato un bonus TV fino a 50 euro che sarà valido fino al 31 dicembre 2022, il tutto consiste in uno sconto fino a 50 euro applicato dal rivenditore al momento dell’acquisto del televisore.
Le tv che non avranno il supporto MPEG-4 andranno rimosse. Qualora non si volesse buttare il televisore si dovrà procedere all’ acquisto di un nuovo decoder DVB-T2 in grado di leggere la nuova codifica.

Il passaggio sarà così scaglionato:

1°Settembre 2021 – 31 Dicembre 2021 :
Valle D’Aosta, Piemonte,Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia,Emilia Romagna, province di Trento e Bolzano

1° Gennaio – 31 Marzo 2022:
Sardegna, Liguria, Toscana, Umbria, Lazio e Campania.

1°Aprile – 20 Giugno 2022:

Sicilia, Calabria,Puglia,Basilicata,Abruzzo,Marche e Molise.

 

Per capire se la propria televisione è da cambiare o no bisogna fare un test sul proprio apparecchio sul canale 200 oppure sul canale 100 , il canale di test Rai.

Se appare la scritta Test HEVC Main 10 la televisione riceverà il nuovo segnale, in caso contrario il cambio sarà obbligatorio.
I modelli di televisione che necessitano di un nuovo decoder esterno per supportare i nuovi standard sono di 4 tipi:

  • Tv antecedenti al 2010 che ricevono il segnale del DDT ma già oggi non riceverebbero i canali in alta definizione;
  • Tv risalenti al 2010- 2014, che ricevono in digitale terrestre i canali in HD codificati in MPEG4
  • Tv del 2014-2015, che hanno il supporto del DVB-T2 ma non il codec H265/HEVC.
  • Tv del 2015-2016 e 2017-2018, che supportano lo standard DVB-T2 e il più recente codec H265/HEVC, ma non il formato a 10 bit.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *