• Ven. Lug 30th, 2021

Il Tecno Blog

Blog di news di tecnologia, consigli, curiosità e innovazione tecnologica

IFTTT, cos’è, come funziona e a cosa serve

IFTTT è uno dei servizi che sin dal momento del rilascio della prima release, a settembre 2011, ci hanno davvero positivamente convinto. Una volta compreso il funzionamento di IFTTT sarà difficile separarsene: noi lo utilizziamo quotidianamente per le esigenze più disparate, da quelle lavorative fino a quelle personali.

L’obiettivo di IFTTT è quello di facilitare lo scambio di messaggi tra servizi che tra loro non potrebbero mai comunicare. In realtà i servizi per natura tra loro non interoperabili continueranno a non dialogare tra loro ma IFTTT farà da intermediario comprendendo le risposte di un servizio e provvedendo a inviare un messaggio agli altri.

IFTTT può essere configurato in maniera tale da automatizzare qualunque operazione: si vuole ricevere un’email non appena qualunque carica un nuovo file in un account utente? Si vogliono ricevere via Telegram le informazioni sulle chiamate ricevute sui dispositivi mobili, le variazioni applicate su un foglio elettronico non appena queste vengono effettuate?
Si vuole tenere sotto controllo l’attività su diverse pagine social e ricevere una notifica via email o app di messaggistica in caso di cambiamenti importanti?

IFTTT è utilissimo anche in ambito smart home: si vogliono accendere le luci di casa o dell’ufficio non appena si sale in macchina? Si vuole modificare la temperatura del termostato sulla base della temperatura esterna o della propria posizione?
Si vogliono ricevere report dalle telecamere IP e dagli altri dispositivi intelligenti installati a casa e in ufficio? IFTTT è risposta.

IFTTT è acronimo di ‘if this, then that‘ ovvero ‘se succede questo, allora fai quest’altro‘: esso si occupa di monitorare ciò che accade su un servizio e, nel caso in cui si verificasse la condizione indicata dall’utente, reagisce svolgendo l’azione precedentemente programmata.

Suggeriamo di cominciare con l’analizzare il contenuto di questa pagina in modo da rendersi conto di quali e quanti servizi IFTTT supporta.

Come si vede, si trovano tutti i riferimenti agli strumenti per colloquiare con le versioni smart di elettrodomestici, lampadine, prese elettriche, speaker, TV, sensori, valvole, interruttori, dispositivi multimediali e molto altro ancora.
Ma ci sono anche gli strumenti per colloquiare con le app per prendere note e appunti, con router e altri dispositivi di rete, con i sistemi per la sicurezza e la videosorveglianza, con i social network, con le piattaforme di blogging, con le principali piattaforme business, con gli assistenti vocali come Google Assistant, Amazon Alexa e Cortana, con gli strumenti per gestire foto e video, con le notifiche e gli SMS sui dispositivi mobili e tanto altro.

IFTTT è stato progettato per funzionare sul cloud: ciò significa che il servizio opera in maniera totalmente indipendente. Vai alla fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *