• 3 Marzo 2021 7:08

Il Tecno Blog – Il portale della tecnologia e dell'innovazione

Blog di news di tecnologia, consigli, curiosità e innovazione tecnologica

Quando desktop.ini nasconde cartelle e file in Windows

Windows offre da anni la possibilità di usare il file desktop.ini per personalizzare ‘il look’ di qualunque cartella. Il file non consente di modificare solamente l’icona e l’immagine associata a una cartella ma anche, addirittura, di cambiare il nome di una directory o di un file, così come saranno visualizzati dall’utente.
In altre parole, mentre a livello di file system un elemento sarà contraddistinto da un certo nome, utilizzando Esplora file (Windows+E) lo stesso oggetto apparirà con un’altra denominazione.

Questa caratteristica di desktop.ini può creare qualche mal di testa quando si copiano file e cartelle e, inoltre, trarre in inganno alcuni utenti. Le funzionalità di desktop.ini potrebbero essere poi utilizzate come strumento aggiuntivo per nascondere cartelle e file in Windows, soprattutto agli occhi di chi tecnico non è.

Ne avevamo già parlato en passant negli articoli Robocopy: come copiare velocemente file e cartelle in rete locale e Esplora file: una guida ai segreti dell’interfaccia di Windows spiegando come la direttiva .ShellClassInfo del file Desktop.ini possa far apparire, in Esplora file, un nome diverso per file e cartelle rispetto a quello usato a livello di file system.

Si provi ad aprire il prompt dei comandi di Windows (Windows+R, cmd) e digitare quanto segue:

md C:\HIDDEN
(echo [.ShellClassInfo] && echo LocalizedResourceName=Prova) > C:\HIDDEN\desktop.ini
attrib +s C:\HIDDEN
attrib +s +h C:\HIDDEN\desktop.ini


Windows creerà una cartella C:\HIDDEN a livello di file system ma nella finestra di Esplora file apparirà col nome Prova: provare per credere.

Non solo. Vai alla fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *