• Sab. Set 18th, 2021

Il Tecno Blog – L'informazione tecnologica

Blog di news sulla tecnologia, consigli, curiosità, games e informatica

Quando desktop.ini nasconde cartelle e file in Windows

Mar 16, 2020

Windows offre da anni la possibilità di usare il file desktop.ini per personalizzare ‘il look’ di qualunque cartella. Il file non consente di modificare solamente l’icona e l’immagine associata a una cartella ma anche, addirittura, di cambiare il nome di una directory o di un file, così come saranno visualizzati dall’utente.
In altre parole, mentre a livello di file system un elemento sarà contraddistinto da un certo nome, utilizzando Esplora file (Windows+E) lo stesso oggetto apparirà con un’altra denominazione.

Questa caratteristica di desktop.ini può creare qualche mal di testa quando si copiano file e cartelle e, inoltre, trarre in inganno alcuni utenti. Le funzionalità di desktop.ini potrebbero essere poi utilizzate come strumento aggiuntivo per nascondere cartelle e file in Windows, soprattutto agli occhi di chi tecnico non è.

Ne avevamo già parlato en passant negli articoli Robocopy: come copiare velocemente file e cartelle in rete locale e Esplora file: una guida ai segreti dell’interfaccia di Windows spiegando come la direttiva .ShellClassInfo del file Desktop.ini possa far apparire, in Esplora file, un nome diverso per file e cartelle rispetto a quello usato a livello di file system.

Si provi ad aprire il prompt dei comandi di Windows (Windows+R, cmd) e digitare quanto segue:

md C:\HIDDEN
(echo [.ShellClassInfo] && echo LocalizedResourceName=Prova) > C:\HIDDEN\desktop.ini
attrib +s C:\HIDDEN
attrib +s +h C:\HIDDEN\desktop.ini


Windows creerà una cartella C:\HIDDEN a livello di file system ma nella finestra di Esplora file apparirà col nome Prova: provare per credere.

Non solo. Vai alla fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *