• Ven. Lug 30th, 2021

Il Tecno Blog

Blog di news di tecnologia, consigli, curiosità e innovazione tecnologica

Top 6, le teorie del complotto più assurde di sempre

Le teorie del complotto sono tante e ben strutturate: divertenti, ingegnose e, a volte, con anche un fondo di verità.

Ma cosa sono esattamente?

Come e quando nascono?

Le teorie del complotto attribuiscono la causa di un evento, o di una serie di eventi, a un complotto.

Normalmente, queste teorie sono lontane dalla verità conosciuta e globalmente accettata, e prendono in considerazione fatti o verità diversi da quelli noti.

Vediamo ora le sei teorie del complotto più assurde, ma anche più sviluppate e popolari di sempre.

 

11 settembre 2001: Un giorno triste ed indimenticabile per molti di noi. Sono in tanti però a pensare che la caduta delle Twin Towers e l’attacco al Pentagono non siano avvenuti per mano di Osama bin Laden. Questa teoria del complotto è una delle più famose e anche una delle più condivise dalla popolazione mondiale. È pensiero comune, infatti, che furono gli stessi Stati Uniti ad attaccare le Torri Gemelle e il Pentagono, per scaricare la colpa sullo Stato Islamico e avere la scusa di iniziare una guerra per interessi economici. Questa teoria è supportata anche da varie testimonianze e vari video raccolti nel corso degli anni.

Terrapiattisti: è una delle teorie più conosciute e, a tratti, divertente. Molti (davvero molti) sono convinti che la terra sia piatta, un’enorme lastra circondata da una spessa barriera di ghiaccio sorvegliata da un esercito. Sarebbe già abbastanza strana così, ma ci sono molte altre teorie che vengono portate avanti dai terrapiattisti. Innanzitutto, l’esistenza, in un epoca passata, dei giganti: questi avrebbero costruito monumenti altrimenti impossibili da costruire per l’uomo. Affermano che l’Australia non esiste, che i viaggi nello spazio sono un inganno promosso dai poteri forti per controllare le nostre menti, e che la Luna non è altro che un enorme proiezione in cielo.

Falso Allunaggio: Esattamente quello che dice il nome. Questa teoria del complotto prevede che gli Stati Uniti non sono mai andati sulla Luna, che l’allunaggio non è stato altro che una farsa per una questione di supremazia sulla Russia. Secondo i loro studi e le prove che hanno portato, le immagini che conosciamo dell’arrivo dell’uomo sulla Luna, non sono altro che registrazioni su in set cinematografico, presumibilmente a Hollywood. Questo inganno degli Stati Uniti sarebbe stato fatto solo per mostrare la loro supremazia nei confronti della Russia, che era stata la prima a mandare un satellite in orbita.

Paul McCartney: Questa è una delle più antiche teorie cospiratrici note, e sicuramente la prima che riguarda la musica. Questa leggenda cominciò a circolare nel 1969, e prevede che il bassista dei Beatles fosse morto nel ’66 a causa di un incidente stradale e fosse stato sostituito da un sosia. Sono molte le prove portate per confermare questa teoria, e molti anche i documentari che la riguardano. Queste prove sarebbero state nascoste dagli stessi Beatles negli album che seguirono questo presunto lutto. Il motivo di questa menzogna sarebbe che, all’epoca della presunta morte del musicista, il gruppo era troppo famoso per potersi permettere di far fronte ad una simile perdita.

Rettiliani: Molti credono all’esistenza degli alieni, o comunque di altre forme di vita sparse nell’Universo. Questa teoria cospiratoria prevede che gli alieni siano arrivati sulla Terra molti anni fa, e che siano di diverse razze e di diversa indole. Tra le teorie più bizzarre, c’è quella dei Rettiliani, alieni proveniente da un pianeta vicino alla costellazione del Drago, e il loro scopo sarebbe quello di governare l’intera Via Lattea. Questi si sarebbero nascosti fra gli umani da migliaia di anni, e, secondo questa teoria del complotto, una di loro sarebbe la Regina Elisabetta con tutta la sua famiglia, che governa la Gran Bretagna da secoli. Altre due razze di alieni presenti sulla Terra da tempo immemore sarebbero i Grigi (alieni interessati a studiare l’uomo e la terra, responsabili dei rapimenti) e i Nordici (razza più antica della via Lattea, predisposti al bene e all’aiuto degli esseri umani).

Scie chimiche: Avete presente le scie che vediamo nel cielo rilasciate dagli aerei che volano a grandi altezze? Secondo questa teoria del complotto, i gas di scarico sarebbero rilasciati appositamente dagli aerei, per gli scopi più svariati. Queste scie sarebbero composte da agenti chimici e biologici rilasciati nell’atmosfera terrestre per influenzare il clima. Questa è una delle teorie più note e condivise: in tutto il mondo, infatti, può capitare di vedere strane scie nel cielo. Secondo questa teoria, le scie chimiche si differenziano da quelle di scarico degli aerei perché non scompaiono nel giro di pochi minuti, ma rimangono visibili per alcune ore. Questa teoria è così tanto condivisa che ci sono state addirittura interrogazioni Parlamentari (anche in Italia), che però non hanno fornito nessuna spiegazione e nessuna risposta alle domande poste dai cospiratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *