• Mar. Mag 11th, 2021

Il Tecno Blog – Il portale della tecnologia e dell'innovazione

Blog di news di tecnologia, consigli, curiosità e innovazione tecnologica

WhatsApp Web e le videochiamate con un massimo di 50 persone

Facebook sta integrando Messenger Rooms nell’intero ecosistema di app. Il suo nuovo servizio di videochiamata di gruppo ha già raggiunto la versione beta di WhatsApp , Instagram , la versione web di Facebook e ora è la volta di WhatsApp Web . Sono già disponibili videochiamate con un massimo di 50 persone , quindi vediamo come vengono effettuate.

Messenger Room su WhatsApp Web

Whatsapp Web

Come nel resto delle piattaforme in cui è disponibile Messenger Rooms, l’integrazione consiste in un accesso diretto per creare la room. Cioè, non effettueremo la videochiamata di WhatsApp, ma apriremo Messenger Rooms da WhatsApp , creeremo la room e genereremo il link che, in seguito, dovremo inviare ai nostri contatti. Il processo è molto semplice:

  • Effettuiamo l’accesso a WhatsApp Web .
  • Andiamo a qualsiasi chat e facciamo clic sul pulsante Allegati.
  • Nelle opzioni che verranno visualizzate, selezioniamo Messenger Rooms (l’icona blu con una fotocamera bianca).
  • Selezioniamo “Vai a Messenger”.

Automaticamente, WhatsApp Web aprirà Messenger in una nuova scheda e ci permetterà di creare la stanza . Una volta creato, dovremo semplicemente inserirlo e condividere il link della barra di ricerca in qualsiasi gruppo WhatsApp (o dove vogliamo, davvero). Sia quelli che hanno un account Facebook che quelli che non lo fanno possono iscriversi.

Ora, gli utenti che partecipano alla videochiamata dal cellulare dovranno aver installato l’app Facebook Messenger . Coloro che si uniscono da un computer, tuttavia, possono farlo direttamente dal browser. Il limite dei partecipanti è di 50 persone , ovvero tu e altre 49 persone.

È un limite molto più elevato di quello delle videochiamate native di WhatsApp, che attualmente ha otto partecipanti . Tuttavia, non hanno la stessa crittografia, poiché le videochiamate native di WhatsApp sono crittografate end-to-end, mentre quelle nelle stanze Messenger condividono la crittografia Messenger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *